COLLABORATION

SEALUP&STYLE - L’ANTIPIOGGIA DEL FUTURO
Gli impermeabili li produce dal 1935 ma Sealup non aveva mai utilizzato un rivestimento come questo proposto da «Style». E, domani, gli ultrasuoni.

Style Magazine si è messo nei panni del designer per creare un capo unico a metà tra formale e tendenza. La manualità e il know how è quello di Sealup, azienda con una grande tradizione alle spalle che da più di settanta anni produce capispalla made in Italy con l’”ossessione” per la qualità assoluta. La collaborazione ha dato vita a un cappotto slim fit con spalla raglan lunghezza 7/8 il cui tessuto principale è in lana principe di Galles bianco e nero: fin qui si tratterebbe di un classico capo che molti uomini hanno nell’armadio per l’autunno.

Style ha deciso però di rinventare il capospalla facendolo ricoprire da un foglio in PVC opaco e molto morbido saldato sartorialmente con cuciture a mano. Insomma una novità nell’armadio che strizza l’occhio all’universo della moda classica e rinventa con ironia il mondo dei raincoat più ortodossi. Nel video, girato nell’azienda dove vengono prodotti i capi del marchio, sono raccontate tutte le fasi della lavorazione di questo capo esclusivo attraverso passaggi che uniscono la sartorialità più sapiente alla tecnologia d’avanguardia. Del resto Sealup ha fatto dell’innovazione, unita a creatività, tradizione e coraggio, il proprio punto di forza: prodotti sempre nuovi e ragionati per un mercato esigente e in crescita, una ricerca costante su tessuti e tecniche produttive, l‘esaltazione del made in Italy e dell’italianità esibita con orgoglio hanno fatto sì che il brand abbia potuto superare la crisi e anzi diventare leader del settore facendo dell’etica aziendale la propria bandiera.

La nascita dell’azienda risale al 1935 e da subito entra nell’orbita dei capi di abbigliamento di lusso e degli impermeabili iconici tanto che negli anni sessanta la stessa Jacky Kennedy viene fotografata con un capo Sealup. Da allora uno sviluppo senza momenti di crisi che ha portato Filippo Chiesa e a sua sorella Cristina a raccogliere nel 1987 il testimone delle tre generazioni precedenti: ecco quindi la creazione di un centro di ricerche interno all’azienda, l’apertura della nuova sede produttiva a Calusco d’Adda tra Milano e Bergamo (2.000 metri quadrati di superficie) e l’inaugurazione del punto vendita in Via Brera 3 a Milano (300 metri quadrati dedicati alle collezioni maschili e femminili dove sarà anche esposto il capo realizzato in collaborazione con Style Magazine).

Agli storici impermeabili si sono poi affiancati i piumini caratterizzati dall’iniezione diretta di piuma d’oca, esaltati da leggerezza e calore: il successo di vendite e l’attenzione per la qualità delle piume e del nylon ha fatto sì che il piumino sia il primo prodotto realizzato nello stabilimento di Calusco d’Adda. Ma la ricerca non si ferma mai perché per Sealup è importante sfidare la propria storia: a breve partirà la produzione di capi i cui tessuti saranno uniti da ultrasuoni. Il futuro della pioggia è ora.

Articolo su: http://bit.ly/2fum1Wk